Gli alberi sono santuari

Gli alberi sono santuari,
Chi parla con loro, chi sa ascoltarli, conosce la verità.

Hermann Hesse
Gli alberi sono santuari

Ricordo ero bambina… ricordo era bosco… un solo albero imponente mi chiamava a rapporto.
Un castagno, un enorme castagno con un nodo talmente grande da ospitare il mio piccolo corpo, la sua bellezza mi conquistò per la sua semplicità. Io, con un senso della giustizia smisurato, pronta a tirarmi indietro se non ricevevo giuste gratificazioni dagli altri. Io, piccolo essere posto al confine tra superiorità e timidezza. Lui, Maestro. Lui, con la sua nobiltà interiore, mi ha permesso di connettermi all’Universo insegnandomi come si dona l’Amore.

L’albero rappresenta il collegamento tra il cielo e la terra, le radici sono il legame dell’individuo con le sue origini, il tronco è il presente, la chioma il futuro che porterà in dono i suoi frutti.
Camminare nei boschi, abbracciare gli alberi sono veri e propri metodi terapeutici di cura e di prevenzione delle malattie.
L’aria che respiriamo nei boschi contiene notevoli quantità di ioni negativi di ossigeno, molecole chiamate anche “vitamine dell’aria”,  che aiutano a stimolare e armonizzare i processi vitali, la sfera psichica ed emozionale.
Il sistema immunitario diventa molto più attivo, l’assimilazione delle molecole di ossigeno si autoregola, la circolazione si attiva e i processi di guarigione vengono stimolati.
Ognuno di noi può collegarsi all’energia degli alberi utilizzando la loro forza attraverso il contatto tra il palmo e il tronco dell’albero.
Tutto nel mondo ha una vibrazione e questa influisce sui comportamenti biologici. Di conseguenza quando tocchiamo un albero, o ci troviamo nelle sue vicinanze, il suo diverso schema vibrazionale interesserà i nostri meccanismi biologici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *