#IoRitornoallaNatura

#IoRitornoallaNatura

“ Il mio primo respiro ha nutrito il mio albero interno.
Il mio corpo attraverso una reazione fotosintetica, resa possibile dai raggi solari sulla mia pelle, si nutre di vitamina D.
I miei passi in un bosco sotto il sole migliorano il mio umore e aiutano il mio organismo.
La mia casa un riparo per un’altra notte.”

Con il primo respiro l’aria entra nei polmoni, qui inizia il loro compito: scambiare ossigeno in anidride carbonica. Così nasce dentro di noi un “albero” che ci mette in contatto con l’ambiente circostante.

I polmoni rappresentano la vita, il bisogno di spazio e di libertà.
In momenti difficili di tristezza e afflizione, l’eccesso di dolore può però portare a disturbi respiratori. Sarà la nostra capacità di rimanere aperti e accettare nuove esperienze a far sì che le cose dannose e dolorose non arrechino danno al nostro benessere emotivo e fisico.
La cosa più importante è riuscire a concentrarsi sul come “ci si sente”, perché solo riconoscendo i nostri sentimenti possiamo entrarci in relazione, conoscerli e affrontarli.

Potrebbe essere interessante fare un esercizio di respirazione che io chiamo “Respirazione con l’albero”…
Siediti comodo con i piedi appoggiati a terra, socchiudi gli occhi, pensa ad un albero forte, rigoglioso e verde.
Inspira attraverso il naso e pensa di inspirare l’ossigeno donato dal grande albero.
Quando i polmoni sono completamente pieni, trattieni il respiro per qualche secondo, dopodiché espira attraverso la bocca pensando di portare fuori tutta l’aria inspirata donata dall’albero che la ripulirà e la ridonerà al mondo intero.

1 commento su “#IoRitornoallaNatura”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *